Navigare Facile

Cosa Vedere a Carbonia

Da Visitare a Carbonia

Miniera di Serbariu

E' un luogo minerario, rimasto attivo dal 1937 al 1964, che ha caratterizzato una risorsa energetica tra le più importanti d'Italia. Attualmente la struttura è stata valorizzata ai fini scolastici, e per la realizzazione dell'edificio adibito per il Museo del Carbone.
Nasce così nel 2006 il Centro Italiano della Cultura del Carbone (CICC), un associazione tra il Comune di Carbonia e il Parco Geominerario Sorico e Ambientele della Sardegna.
Il Museo conserva una vasta e preziosa collezione di lampade da miniera, attrezzi da lavoro, strumenti, oggetti di uso quotidiano, fotografie, documenti e filmati d'epoca. La galleria sotterranea espone le tecniche per la coltivazione del carbone.

Sito archeologico del Monte Sirai

Il Parco offre la possibilità di visitare un insediamento prima fenicio e successivamente punico di Monte Sirai e Nuraghe Sirai in tutta la sua interezza, poiché privo di ristrutturazioni.
Al suo interno vi è l'abitato, la necropoli e il santuario tofet; lungo questa piacevole passeggiata sono a disposizione un punto di ristoro, una sala mostra e un bookshop.

Museo Villa Sulcis

Museo che conserva materiali risalenti al periodo neolitico sino a quello bizantino; la maggior parte sono stati rinvenuti nella zona di Carbonia. Il Museo è stato aperto nel 1988 e recentemente è stato interamente ristrutturato e inaugurato il 10 Maggio 2008.
Al suo interno troviamo 3 sale, con un allestimento tipicamente 'didattico'; infatti verte alla comprensione dei reperti, attraverso la riproduzione degli ambienti e degli usi dell'epoca, rendendo la spiegazione della storia chiara.

Per gli amanti del birdwatching, consiglio una gita alla laguna di Sant' Antioco, dove è possibile ammirare numerose specie di avifauna, come aironi, avocette, fenicotteri rosa, folaghe e garzette.